fbpx

Karate

Il Karate ( lett. “Mano vuota”) è un’arte marziale nata in Giappone, precisamente nelle isole Okinawa. Fu sviluppato dai metodi di combattimento indigeni chiamati te ( lett. “mano”) e dal kenpō cinese. Prevede la difesa a mani nude, senza l’ausilio di armi. Il karate è un’arte marziale e uno sport, ma quando a praticarlo sono i bambini, questo si trasforma in lezioni di vita quotidiane e, al tempo stesso, in un gioco.
Tra i benefici del karate per bambini, c’è la sua capacità di metterli in forma e di tenderli attivi, permettendogli di sfogare le proprie energie in modo costruttivo.
La pratica del karate favorisce lo sviluppo di un carattere sano e di una disciplina, che insegna ad affrontare sacrifici, a resistere agli sforzi senza lamentarsi e a superare gli ostacoli con una grinta e una tenacia sempre maggiori, senza mai arrendersi.
Il karate aiuta a controllare sé stessi, a mettere a fuoco le proprie debolezze e a migliorarsi, giorno dopo giorno, mettendosi in gioco, superando i propri limiti e aumentando la fiducia in sé stessi.
Non ci sono scorciatoie né premi: il lavoro da fare è tanto e il risultato è una crescita personale, che prescinde da medaglie e riconoscimenti esterni.
Dal punto di vista fisico, il karate aiuta a migliorare una serie di qualità, come agilità, flessibilità, riflessi, equilibrio, capacità di coordinazione e motorie.
Inoltre, i benefici del karate impattano anche sull’aspetto sociale della vita di un individuo, in qualunque fascia di età esso si trovi: gli allenamenti di karate per bambini e per adulti sono collettivi e creano un senso di solidarietà e di sana competizione ed è proprio per questo che le amicizie che nascono sul tatami durano anche al di fuori di questo.
I tanti aspetti positivi di tale disciplina la rendono ideale e consigliata ad ogni età, sia per uno sviluppo fisico e motorio, che da un punto di vista sociale e interpersonale.